Crocchè di patate e friarielli

 IMG_1503Crocchè di patate e friarielli

 

 Ingredienti:

1 kg di patate a pasta gialla

250 gr friarielli

2 uova intere

30 gr di parmigiano

Sale qb

pepe qb

Olio

3 albumi

Pangrattato

Aglio

Peperoncino

Mozzarella

IMG_1498

Preparazione
Anche per questa ricetta valgono i consigli della  nonna.

– Innanzitutto bisogna fare attenzione alle patate che usiamo. E’ necessario che siano quelle vecchie (non nuove) a pasta gialla affinché il crocchè non si rompa durante la frittura.

– La cottura delle patate deve essere fatta a fuoco medio, per evitare che la patata si spacchi e che quindi s’impregni d’acqua.

– Per verificare la cottura della patata basta infilzarla con una forchetta e se non si sente resistenza fino al centro vuol dire che è pronta.

Laviamo e mettiamo a bollire le patate. Una volta cotte le peliamo, le passiamo con lo schiacciapatate e le mettiamo in una ciotola.

In una padella con dell’olio e.v.o. mettiamo a rosolare dell’aglio. Aggiungiamo i friarielli lavati, aggiungiamo il peperoncino,  saliamo e lasciamo cuocere con un coperchio in modo tale che rilascino la loro acqua per circa 12/15 minuti. A metà cottura togliamo il coperchio e lasciamo soffriggere. Una volta cotti tagliamo i friarielli grossolanamente.

Nella ciotola con la purea di patate aggiungiamo le uova intere, il parmigiano, il pepe, il sale, i friarielli e amalgamiamo il tutto.

Con le mani inumidite  prendiamo una cucchiaiata di impasto e poniamoci al centro un pò di mozarella.

Richiudiamo l’impasto formando dei cilindri. Passiamo i crocchè ottenuti nell’albume dell’uovo e poi nel pangrattato (questa operazione io la ripeto 2 volte per ottenere una panatura più spessa e croccante). Mettiamo in frigo per almeno un’ora.

Prendiamo un pentolino dai bordi alti e riempiamolo di olio. Scaldiamo l’olio e friggiamo i crocchè fino a doratura. Scoliamo su carta assorbente e serviamoli bollenti.

Crocchè di patate e friarielliultima modifica: 2016-01-14T10:31:36+00:00da shopper2000
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment